Die höfische Gesellschaft: Untersuchungen zur Soziologie

Die höfische Gesellschaft: Untersuchungen zur Soziologie des Königtums und der höfischen Aristokratie [PDF / EPUB] Die höfische Gesellschaft: Untersuchungen zur Soziologie des Königtums und der höfischen Aristokratie This classic study of the life of the nobility at the royal court of France especially under Louis XIV has long been out of print Recognised by historians as the benchmark for studies of early modern This classic study of the life of the Gesellschaft: Untersuchungen PDF/EPUB æ nobility at the royal court Die höfische PDF/EPUB ² of France especially under Louis XIV has long been out of print Recognised by höfische Gesellschaft: Untersuchungen Kindle Ï historians as the benchmark for studies of early modern courts which were an important höfische Gesellschaft: Untersuchungen zur Soziologie PDF \ but long neglected phase in the growth of the 'civilising' constraints imposed on people in increasingly complex networks of interdependence Elias shows how courtiers and finally even the king himself were entrapped in a web of etiuette and ceremonial how their expenses even down to details of their houses and households were dictated by their rank rather than their income Includes appendix on the parallels between factional competition at the royal court and within Hitler's regime originally published in German in as Die hofische Gesellschaft.


10 thoughts on “Die höfische Gesellschaft: Untersuchungen zur Soziologie des Königtums und der höfischen Aristokratie

  1. says:

    Un libro interessante sulla vita di corte degli aristocratici del XVII secolo e del loro sovrano Luigi XIV ideatore dell'etichetta di corte In più punti Elias può risultare pesante e ripetitivo ma da uanto ho potuto dedurre è proprio un tratto distintivo di uesto autore per rimarcare i concetti È sorprendente scoprire come Luigi sia uno dei sovrani più ricordati della storia dell'Europa ma di intellettuale aveva ben poco aveva avuto una scarsa istruzione a causa della Fronda e delle sommosse popolari ma il suo genio ha brillato grazie ai suoi consiglieri e artisti di cui si circondava Consiglieri a volte presi dalla nobiltà di toga e non di sangue per legarli maggiormente a sé Ma la cosa sorprendente è che l'etichetta di corte fu istituita dal sovrano per controllare uella nobiltà che aveva tentato di detronizzarlo uando era giovane di tenerli sotto al suo vigile controllo e sopratutto di metterli uno contro l'altro Infatti se i nobili erano impiegati a lottare tra di loro per avere i favori del re non avrebbero trovato tempo per mettersi contro il re e uesto è ualcosa di geniale Lo stesso Luigi in una lettera al figlio scriverà Voi dovrete dividere la vostra fiducia tra parecchie persone La gelosia dell'uno serve a frenare le ambizioni dell'altro uindi l'etichetta diviene un meccanismo di regolamentazione sicurezza e sorveglianza Lo stesso Luigi faceva girare per la corte delle guardie svizzere che vodevano essere le sue orecchie e i suoi occhi uesta scaltrezza era nascosta da dei modi affabili e l'attento nobile Saint Simon lo riporta nelle sue Memories Nessuno meglio di lui sapeva spendere le parole il sorriso persino gli sguardi ualsiasi cosa provenisse da lui era preziosa perché egli faceva delle distinzioni  e il suo atteggiamento maestoso era accentuato dalla rarità e brevità del suo linguaggio Infatti il re era solito rispondere con la sola parola VedròTutto uindi girava intorno a Luigi XIV e a buon diritto poté affermare L'Etait c'est moi lo Stato sono ioMa c'è un rovescio della medaglia per far in modo che i nobili si attenessero all'etichetta anche il Re doveva rispettarla e uesto bisogno di gloire et reputation lo porterà alla mancanza di una vita privata


  2. says:

    Oggi non è più di moda parlare bene di Elias sugli scudi per molti decenni nella seconda metà del secolo scorso Dal punto di vista storiografico il libro è fragile appoggiandosi a conoscenze storiche un po' superficiali e a documentazione limitata e accreditata senza una vera valutazione critica Conseguenze sono valutazioni a volte discutibili dei processi storiografici sottoposti a indagine deduzioni un po' traballanti nella loro icasticità solo apparenteDel resto lo stesso Elias ribadisce in molti luoghi della trattazione l'aspetto 'tentativo' della sua analisi Anche la lettura non è semplice e le numerose ripetizioni di concetti se da un lato aiutano a tenere il passo nello svolgimento della trattazione a volte la appesantiscono inutilmenteMa il volume resta sempre una lettura formidabile per la ricchezza dei temi proposti alla riflessione per la novità uando uscì dell'approccio metodologico che offriva teorie e linguaggio della sociologia per la comprensione di complessi fenomeni del passato per la forza e la coerenza dell'analisi


  3. says:

    Still think it's boring as hell


  4. says:

    I learned some things but it is also a terrible slog of a book from my perspective but perhaps it simply has not aged too well I found the insights in the earlier half far interesting and engaging than in the latter


  5. says:

    Ne ho parlato ui


  6. says:

    Brilliant


  7. says:

    In uesto lavoro l'autore prende in esame con un metodo di tipo storico sociologico lo stile di vita dell'aristocrazia nella società francese dell'antico regime La nobiltà di spada che viveva alla corte di sovrani uali Luigi XIV o Luigi XV aveva perso ormai ogni autonomia signorile La nobiltà di toga formata dal ceto medio dei giuristi nobilitati mediante la venalità delle cariche costituiva l'altra componente dell'aristocrazia di corte Le fortune della nobiltà di spada e della nobiltà di toga sotto il regno di Luigi XIV erano strettamente legate al favore che il Sovrano riservava loro La monarchia esercitava uindi un potere cruciale nelle regole sottese alla vita di corte essa bilanciava i diversi interessi dei nobili decidendo in piena autonomia sulle loro fortune politicheMerita di essere ricordato il primo capitolo Strutture e significato delle abitazioni L'autore descrive con grande acume i palazzi nobiliari soffermandosi sul modello della villa di campagna diffuso nell'Europa dell'antico regime come canone fondamentale delle abitazioni nobiliari Diverso se non addirittura opposto il modello cittadino di abitazione affermatosi progressivamente nel Vecchio Continente negli anni successivi alla rivoluzione francese


  8. says:

    way too elaborate for it's actual content I guess I also have to take into account that it was written like 40 years ago However it was interesting how he explained social structures connected to architecture And the life of Louis XIV is even crazier than I thought


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *